Le carte di credito saranno più sicure con l'entrata in vigore della direttiva europea sui servizi di pagamento.

La direttiva aiuta i clienti dei servizi bancari e favorisce la trasparenza dei servizi delle carte di credito. Le novità a rigurado prevedono tutele in caso di furto e smarrimento della carta di credito; cambiare banca sarà più elastico e potranno entrare, a vantaggio della concorrenza, nuovi operatori e istituti di pagamento, tutto ciò favorendo i clienti delle carte di credito.

Le tutele per i titolari della carte di credito prevedono, in caso di furto o smarrimento e di utilizzo fraudolento, una responsabilità di 150 euro (al massimo) per il titolare della carta di credito. In caso di utilizzo fraudolento della carta di credito con l'inserimento del Pin, l'onere della prova non sarà a carico del titolare, ma spetterà all'emittente dimostrare l'autorizzazione del pagamento. Anche per quanto riguarda la comunicazione del furto o smarrimento sarà sempre l'emittente a farsene carico, con un servizio di assistenza 24 ore su 24.

Come già accennato, arriveranno nuovi istituti di pagamento a concorrere con le banche per la fiducia dei clienti, la normativa prevede l'ingresso delle società di telefonia e delle grandi catene commerciali; in questo modo si favoriranno i clienti delle carte di credito che potranno scegliere la propria carta di credito in un ventaglio di offerte molto ampio.

Per trovare la carta di credito più vantaggiosa si consiglia di guardare la pagina di confronto.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.